Mastunicola, tra pizza e tipicità napoletane

Se parliamo di ragù o genovese, ci vengono in mente le tipicità della cucina napoletana, se poi ci aggiungiamo anche la pizza, stiamo parlando di Mastunicola. In un opening ricco di ospiti, si è presentato il nuovo locale dedicato alla ristorazione, che prende il suo nome tipico da una lontana origine tradizionale.

La pizza Mastunicola

Parliamo del lontano ‘500, quando la pizza si chiamava proprio Mastunicola e si legge da fonti storiche che il nome deriva dalla famosissima e profumatissima “vasnicola”, (in italiano, il basilico), presente e indispensabile anche oggi nella Margherita. Prima che la ben più nota margherita prendesse il posto nel cuore (e nello stomaco) di tutti i napoletani, strutto, formaggio, e basilico, erano gli ingredienti base di questo prodotto.

Oltre alla pizza, il locale si presenta come punto di riferimento per la cucina partenopea povera (di definizione) e ricca allo stesso tempo di sapore, che trova le sue massime espressioni in portate come il ragù napoletano e la genovese.

Locale vasto ed accogliente, che ha ospitato un’egregia inaugurazione, dove il proprietario e gli addetti ai lavori, ci hanno raccontato un po’ della storia, della filosofia e della tradizione dello stesso:

Interviste di Diego Paura / Editing di Francesco Russo