Mangiamm Social

Le Dimore del Sole presentato il territorio di Formia

L’Associazione “Le Dimore del Sole” ha organizzato nei giorni scorsi a Formia il primo meeting della stampa turistica ed enogastronomica. La collaborazione  e le sinergie con:  il  Comune di Formia, la Confcommercio Lazio Sud, il Parco naturale dei Monti Aurunci, la  Riviera di Ulisse, la Pro Loco di Formia, la Rta Sinus Formianus e Quattrozeta Viaggi, hanno consentito la realizzazione del press tour a cui hanno dato  il patrocinio  i Comuni di  Fondi e di Monte San Biagio e che ha avuto il supporto di associazioni di categoria e di produttori locali. Dal 5 al 7 Aprile i giornalisti  hanno potuto conoscere alcuni professionisti del turismo ed imprenditori dell’enogastronomia della Riviera di Ulisse, in particolar modo quel territorio  dei comuni di Formia, Minturno, Gaeta e Sperlonga. Sono state effettuate, con guide esperte,  visite al  Borgo di Castellone, alla cisterna  romana e al mausoleo di Cicerone.

Milano, Roma, Napoli e Bari le città di provenienza dei giornalisti,  i quali hanno potuto visitare alcuni dei luoghi e monumenti  più suggestivi della Riviera di Ulisse e  degustare alcune eccellenze  locali come: l’olio extravergine di oliva e le celebri olive  di Itri, il vino dei Monti Cecubi e la cioccolata  dei maestri cioccolatieri  itrani.

Il clou dell’evento  è stato il convegno  dal tema: “Il nuovo assetto turistico nella Riviera di Ulisse, dal grande albergo all’ospitalità di tipo familiare: destagionalizzazione, comprensorialità, enogastronomia e management” tenuto presso la Sala Ribaud del Comune di Formia. All’incontro hanno partecipato giornalisti esperti di turismo, amministratori, operatori del settore del commercio e della formazione.  Vari i temi di cui si è discusso, legati ad un nuovo assetto turistico, particolarmente a quello dell’ospitalità familiare tipica dei Bed & Breakfast e della case vacanza.

Un’occasione per confrontarsi sui ruoli e le varie attività  del settore turistico che si sta fortemente evolvendo grazie ad Internet, ai nuovi flussi provenienti dai paesi emergenti e alle nuove frontiere delle “esperienze” di viaggio, analizzati dalla dirigente scolastica  Rossella Monti e da Caterina Di Micco dell’IIS Fermi-Filangieri di Formia- settore turistico. Dopo i saluti dell’Arcivescovo di Gaeta, Mons. Luigi Vari, sono seguiti interventi  di grande interesse  sulla destagionalizzazione come elemento portante del turismo culturale:  Alessandro Sansoni, direttore responsabile del mensile “Cultura e identità”  si è soffermato su “La cultura come volano di un turismo destagionalizzato”;  Renato Rocco, direttore de “La Buonatavola.org” ha parlato   di “Enogastronomia come volano del turismo esperienziale”;  Elisabetta Donadono, direttore editoriale del magazine “Napoli Post” si è soffermata sull’olio extravergine di oliva come elemento portante di una strategia che unisca  turismo e prodotti tipici di nicchia,  per il rilancio sia dell’agricoltura che del turismo; Enzo Maiello, direttore dell’Hotel Bajamar di Formia e vice presidente dell’ADA regionale, l’associazione che raggruppa i più importanti direttori d’albergo del Lazio, ha portato la testimonianza del settore alberghiero. Particolarmente entusiasta  dell’iniziativa  il sindaco di Formia Paola Villa, la quale ha così commentato: “Le Dimore del Sole  sono una bellissima realtà. Sono tutte le realtà di bed & breakfast, case vacanza che finalmente hanno compreso che è importante mettersi insieme proponendosi  a un mercato variegato, un mercato che si lega bene con i nostri brand turistici”.

Soddisfazione è stata espressa anche dal presidente dell’associazione “Le Dimore del sole”, Cinzia Calligaris: “Siamo molto lieti di aver realizzato questa iniziativa che ci ha dato modo di far conoscere Formia in particolar modo, ma anche tutta la Riviera di Ulisse. Siamo molto contenti anche perché abbiamo avuto il sostegno del Comune di Formia e della Confcommercio Lazio Sud  che hanno trovato nella nostra iniziativa il modo per  far capire che ci possono essere delle sinergie efficaci  e  che tutti insieme possiamo contribuire a sviluppare il nostro territorio”.

Sulla stessa lunghezza d’onda il vice presidente dell’associazione, Antonio Iadanza: “Oggi abbiamo riproposto la presenza di giornalisti specializzati della stampa turistica ed enogastronomica che sicuramente hanno preso atto di quello che può esprimere il nostro territorio complimentandosi con le strutture associative, gli enti e le istituzioni. Siamo riusciti a dimostrare che fare rete è importante per riuscire ad ottenere dei risultati, rendere possibile un’apertura verso la realtà dei bed & breakfast e delle case vacanza inizialmente un po’ sommersa”. A concluso Iadanza  “Far capire  che il bed and breakfast rappresenta un punto di partenza per un turismo di qualità dove il turista trova tutto ciò che desidera, dall’accoglienza di tipo familiare alle indicazioni sul territorio e alle possibilità di sfruttarlo al meglio da un punto di vista turistico”.

 “Le Dimore del Sole sono un esempio da seguire  – ha precisato il presidente dell’ASCOM territoriale di Formia,  Giovanni Orlandi  –  perché veramente stanno attirando l’attenzione di giornalisti e di altri flussi turistici. Il convegno è stato di livello culturale molto alto e interessante e speriamo di poterlo replicare anche con i giovani coinvolgendo i ragazzi che credono nella cultura imprenditoriale turistica perché questo è il futuro per permettere  loro di rimanere nel nostro territorio e di non essere costretti ad andare via”.