Le torte dell'Associazione Pasticcieri Napoletani al Pizza Village

Associazione Pasticcieri Napoletani, giurati tra i pizzaioli

Sempre più mondiale, sempre più competitivo, sempre più esaltante. l’evento più grande e spettacolare al mondo dedicato alla Pizza , che trova nuovamente spazio nello Stadio della Pizza allestito sul lungomare Caracciolo di Napoli in occasione del Napoli Pizza Village.

Da più di 40 paesi provenienti dai 5 continenti, oltre 600 i pizzaiuoli presenti per uno spunto di confronto leale in un contesto di divertimento, di semplicità e di amicizia, ma anche di grande professionalità che da sempre contraddistingue il nobile mestiere del Pizzaiuolo.

Una giuria d’eccellenza composta da un team d’esperti, tra cui L’Associazione Pasticceri Napoletani, rappresentata dai Maestri Giampiero Castaldo proprietario della storica Pasticceria Charlot, Sabatino Sirica della pasticceria Sirica, Dario Capasso della pasticceria Barra, Beniamino Ferrara del Bar Centrale, Nicola Obliato della pasticceria Mille Dolcezze e Lauro Golino della pasticceria Golino. I maestri pasticceri hanno saputo elogiare le qualità dei pizzaioli, e la leggerezza degli impasti mettendo in risalto le loro conoscenze tecniche dei lievitati.

Il napoletano Ciro Magnetti ha vinto il Campionato Mondiale del Pizzaiuolo Trofeo Caputo-pizza napoletana Stg al termine della diciottesima edizione della competizione che si svolta nell’ambito del Napoli Pizza Village. Innamorato del suo mestiere, nel 2015 vinse il campionato nella categoria pizza a metro con Terra Mia un omaggio agli ingredienti campani e nel 2016 fu vicecampione Stg e lo scorso anno trionfò nella categoria pizza di stagione. Ha ideato anche la pizza per Amatrice.

Oltre seicento i partecipanti provenienti da diversi Paesi e quest’anno c’è stata una importante novità: l’introduzione della categoria Pizza contemporanea. Tanti i pizzaiuolo premiati: Saverio Labate categoria pizza più larga, Simone Ingrosso fa doppietta e si aggiudica la categoria pizza più veloce e freesyle, Davide Salvo pizza fritta, Mario Kim pizza di stagione, Giuseppe Cutraro pizza contemporanea (secondo posto per Vincenzo Capuano, risultato importante perché si trattava del debutto di questa categoria), Mirko D’Agata pizza in teglia, Laura Meyer categoria pizza americana, Giuseppe Cardone categoria pizza classica, Giuseppe Esposito senza glutine, Nicholas Somma pizza in pala.

A chiudere la Kermesse del campionato mondiale, come sempre, ci sono state le torte e le graffe offerte dai Maestri dell’Associazione Pasticcieri Napoletani.