Provolone del Monaco DOP

Il Consorzio Provolone del Monaco Dop certifica Mammina

Il Consorzio Provolone del Monaco Dop certifica il ristorante Mammina, che entra a far parte della famiglia del Consorzio di Tutela del prodotto.

Il direttore del Consorzio, Vincenzo Peretti, ha consegnato il Certificato di Fedeltà al presidente di Mammina Holding, Antonio Viola, con il quale si certifica l’utilizzo, nei ristoranti “Mammina” presenti a Napoli, Milano e Catania, del Provolone del Monaco Dop.

Le dichiarazioni

Il nostro Consorzio di Tutela cerca di essere sempre al fianco degli imprenditori che con il loro lavoro certosino offrono qualità a quanti si accomodano nelle loro strutture”, afferma Vincenzo Peretti. “Ecco perché è con grande soddisfazione che abbiamo consegnato il nostro Certificato di fedeltà nella mani di Antonio Viola, presidente e Ceo della holding Mammina. Una piacevole sorpresa l’aver trovato piatti e pizze che prevedono l’utilizzo di Provolone del Monaco Dop: ovviamente quello originale. Sono questi gli imprenditori che devono essere tenuti come esempio in quanto tutelano le aziende produttrici delle materie prime e i consumatori che restano al riparo da scarsa qualità o peggio ancora frodi”.

Questo Attestato di Fedeltà è per noi un punto di arrivo perché certifica una volta di più che nelle nostre cucine si utilizzano prodotti di qualità, dai quali crediamo che oggi non si possa prescindere”, evidenzia Antonio Viola. “Ed è allo stesso tempo un punto di partenza perché ci spinge a fare sempre meglio. Inoltre, mi piace sottolineare che da Mammina l’utilizzo di materie prime ad alta territorialità campana è una realtà già da tempo. Ma non ci fermiamo qui e puntiamo a diventare un punto di riferimento”.

Mammina offre ai suoi clienti diversi piatti con Provolone del Monaco Dop: “Quello più scelto è ovviamente la Nerano, che proponiamo sia come primo che sulla pizza. Ma non mancano altri abbinamenti particolari”.

Il Consorzio di Tutela è nato nel 2006, anno nel quale è arrivata la denominazione di origine protetta. La zona geografica di allevamento delle bovine, di produzione e di stagionatura del Provolone del Monaco Dop, è delimitata dagli interi territori dei comuni di Agerola, Casola di Napoli, Castellammare di Stabia, Gragnano, Lettere, Massa Lubrense, Meta, Piano di Sorrento, Pimonte, Sant’Agnello, Sorrento, Santa Maria La Carità, Vico Equense.